22 settembre 2016

Il progetto

L’idea

L’idea progettuale nasce dalla consapevolezza delle molteplici proprietà nutritive e ricostituenti della Spirulina e intende coniugare una conoscenza tanto antica quanto innovativa.
Come riportato nel documento FAO “A review on culture, production and use of spirulina as food for humans and feeds for domestic animals and fish” (M. Ahsan B. Habib, 2008), gli studiosi hanno attestato, che la Spirulina, consumata come cibo da centinaia di anni da tribù di vari luoghi del mondo, possiede straordinari benefici nutritivi, terapeutici e salutari, proprio in virtù del suo elevato valore nutrizionale.

Per l’essere umano la Spirulina è un prodigio della natura per il suo straordinario contenuto di sostanze nutritive.
La Spirulina è l’alimento vegetale più completo e nutriente grazie all’elevato contenuto di proteine, 60-65%, in particolare di amminoacidi essenziali, minerali (ferro, magnesio, manganese, potassio, calcio, fosforo, zinco e il raro selenio) e vitamine (A, B, C, E, K, ricca anche della B12, fondamentale per diete vegetariane).

spirulinaprogetto

Spirulina in polvere

La Spirulina è ricca, inoltre, di carotenoidi e altri macronutrienti; in particolare contiene le seguenti sostanze fitonutritive: proteine ad alto valore biologico (65%); carboidrati (fra cui il ramnosio che favorisce il metabolismo del glucosio), e fibra grezza (3-7%); vitamine idrosolubili (B1, B2, B3, B6, B9, B12, biotina, ac.pantotenico, inositolo) e vitamine liposolubili (A, D, alfa-tocoferolo, K); amminoacidi essenziali e non essenziali; acidi grassi essenziali (acido linolenico ed alfa-linolenico), ac.gamma-linolenico (GLA); sali minerali (Ca, K, P, Na, Mg, S, Cl, Fe, Zn, Mn, Cu, Co, Ni, Mo, Cr).

È ricca di pigmenti quali clorofille, ficocianina (ottimo antiossidante), zeaxantina, luteina, betacarotene, caroteni e xantofille (mixoxantofilla, criptoxantina, echinenone). Ha un basso contenuto calorico, è priva di colesterolo e contiene solo il 5% di grassi, al contrario delle proteine animali. E’ considerato un integratore alimentare sia per diete vegetariane che vegane, per chi pratica sport o possiede carenze alimentari. Ha circa il doppio delle proteine rispetto alla soia secca (35%), arachidi (25%) e cereali (8-10%).
Assumere Spirulina fa bene perché è un potente antiossidante, favorisce l’azione depurativa dell’organismo e in particolare del fegato e dei reni, protegge il sistema nervoso, mantiene l’elasticità cutanea e la salute di capelli, unghie e occhi, protegge l’organismo dall’insorgenza di patologie cancerogene, rafforza il sistema immunitario, aumenta la resistenza fisica e lo sviluppo muscolare, favorisce migliori prestazioni sul lavoro, sullo sport e nello studio, favorisce un veloce recupero dopo malattie e sforzi.

Il progetto

La mission del progetto “SPIRULINA – Cibo degli dei” è partecipare allo sviluppo dell’economia della conoscenza e dell’innovazione attraverso l’avvio del primo impianto pilota della microalga Spirulina in Puglia per la messa a punto di un integratore alimentare naturale e puro.

Impianto pilota

Impianto pilota

È dimostrato che nessun alimento di origine vegetale ha una così alta concentrazione di principi nutritivi: la Spirulina è l’alimento naturale con il più alto contenuto di proteine, in particolare possiede tutti gli amminoacidi essenziali e non.
La Spirulina appartiene alla famiglia dei cianobatteri, che rappresentano la forma di vita più antica, sono, infatti, le alghe più primitive; circa 3,5 miliardi di anni fa i cianobatteri hanno contribuito a regolare la biosfera del pianeta e all’evolversi di altre forme di vita attraverso il rilascio di ossigeno.

Il progetto intende realizzare un prodotto naturale per tutti coloro che vogliano mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato, che attraverso una sana alimentazione vogliano prevenire insorgenze di patologie anche gravi, o per integrare la dieta delle persone affette da carenze alimentari. La Spirulina integra in particolare la dieta dei vegetariani, vegani, sportivi, celiaci, intolleranti e chiunque possieda una carenza alimentare e/o una disfunzione fisica.
Il progetto parallelamente promuovere campagne di comunicazione volte alla sensibilizzazione culturale e ambientale e alla formazione di consumatori consapevoli nella scelta di una sana alimentazione e della propria impronta ecologica.

Partner

La partnership messa in campo è costituita dal Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e Territoriali (DISAAT) e dal Dipartimento di Farmacia dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”. I Dipartimenti hanno accettato di sostenere le attività del progetto condividendo gli obiettivi e considerando soprattutto gli effetti positivi che tale progetto potrà offrire in termini di ricerca scientifica.

Spirulina estrusa

Spirulina estrusa

Il Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e Territoriali (DISAAT), ha partecipato al progetto eseguendo attività di supporto alla progettazione dell’allevamento di alghe in serra e fornendo supporto scientifico nell’individuazione delle caratteristiche tecnico costruttive più idonee della serra destinata ad ospitare la coltivazione delle alghe, al fine di garantire condizioni ottimali di crescita in termini di radiazione fotositenticamente attiva (PAR) e temperatura del mezzo di coltivazione.

Il Dipartimento ha messo, inoltre, a disposizione per lo svolgimento delle attività di coltivazione una serra presso il centro Didattico sperimentale P. Martucci di Valenzano, accessoriata di sistema di acquisizione dei parametri ambientali.
Il Dipartimento di Farmacia ha partecipa al progetto con attività di supporto nella caratterizzazione chimica delle microalghe coltivate. In particolare il gruppo di ricerca coinvolto si è occupato della valutazione qualitativa e quantitativa di principi attivi (aminoacidi, lipidi) determinanti per la qualità nutriente e quindi l’impiego del materiale vegetale in oggetto in preparati industriali quali integratori alimentari.