fbpx
La spirulina contiene un’ampia gamma di vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, acido pantotenico, B6, biotina o B8, nota anche come vitamina H, acido folico e B12).

Proprietà della Spirulina: le vitamine del gruppo B

Proprietà della spirulina: le vitamine del gruppo B sono un gruppo di vitamine idrosolubili, ovvero si sciolgono in acqua e, non potendo essere immagazzinate dal nostro organismo, devono essere regolarmente assunte con la dieta.

La vitamina B1, o Tiamina, è coinvolta nel processo di conversione del glucosio in energia.  È diffusa in alimenti sia vegetali sia animali. In particolare si trova nei cereali, nei legumi, nelle uova, nella carne di maiale, nel lievito.

La vitamina B2, o Riboflavina, al pari della B1, svolge un ruolo fondamentale nei processi energetici dell’organismo. È presente nella carne, in particolare nel fegato, nel latte e suoi derivati, nelle uova, nel lievito di birra e nei vegetali a foglia verde.

La vitamina B3, detta Niacina o Nicotinammide, è essenziale per il funzionamento del sistema nervoso, per il mantenimento della salute della pelle, per la formazione dei tessuti del sistema digestivo e per il metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. È contenuta in carni bianche, spinaci e arachidi, nel lievito di birra e in alcuni pesci.

La vitamina B5, o Acido pantotenico, contribuisce alla formazione degli anticorpi e aiuta a combattere le infezioni, accelera la cicatrizzazione delle ferite, agisce da regolatore metabolico, aumenta i livelli energetici e risulta quindi utile in caso di stanchezza e affaticamento; previene la caduta dei capelli e ha un effetto protettivo sulla pelle. L’acido pantotenico, sembra essere ubiquitaria, è presente in quasi tutti gli alimenti vegetali e animali, e da ciò deriverebbe il suo nome (pantos, in greco, significa “ovunque”).

La vitamina B6, o Piridossina, svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo degli amminoacidi e degli acidi grassi e nella sintesi del DNA e dell’RNA. La vitamina B6 è presente in numerosi alimenti, in particolare, carni bianche, pesce, spinaci, patate, legumi, frutta.

La spirulina contiene, inoltre, l’inositolo, conosciuto come vitamina B7, anche se non può essere considerata una vera e propria vitamina poiché viene prodotto anche dal nostro organismo. L’inositolo riduce il colesterolo nel sangue e impedisce il deposito eccessivo dei grassi a livello epatico.

La vitamina B8, o Biotina, conosciuta anche come vitamina H, è coinvolta in numerosi processi cellulari, inclusa la replicazione del DNA, contribuisce al mantenimento dell’integrità di pelle e capelli, ed è essenziale nel metabolismo degli acidi grassi e contribuisce all’assorbimento delle proteine, dell’acido folico, dell’acido pantotenico e della vitamina B12. È presente in molti alimenti, come latte e formaggi, nel fegato, nelle uova, nelle arachidi, nei piselli, nelle verdure, nei funghi e nel lievito di birra.

La vitamina B9, conosciuta con il nome di Acido folico, è coinvolta nelle reazioni di sintesi, riparazione e metilazione del DNA. È fondamentale per le donne in gravidanza poiché favorisce lo sviluppo dell’embrione. È contenuta nelle verdure a foglia verde, nel fegato, nel latte, in alcuni cereali e in alcuni frutti.

La vitamina B12, o Cobalamina, è essenziale per il metabolismo degli acidi nucleici e degli amminoacidi e per il corretto funzionamento del midollo osseo.

× Come possiamo aiutarti?