fbpx
La spirulina contiene acidi grassi sia omega 3 che omega 6

Proprietà della Spirulina: Omega3 e Omega6

Proprietà della spirulina: gli Omega 3 e Omega 6 sono due tipologie di acidi grassi detti essenziali, in quanto il nostro corpo non li sintetizza autonomamente, pertanto, abbiamo bisogno di introdurli attraverso la dieta.

Il nome omega 3 e omega 6 deriva dalla posizione del primo doppio legame della catena che li forma e sono definiti acidi grassi polinsaturi per via dei numerosi doppi legami presenti.

I vari gruppi di acidi grassi omega 3 e omega 6 sono prodotti per via enzimatica a partire dall’acido alfa linoleico (ALA) e linoleico (LA).

La spirulina contiene acidi grassi sia omega 3 che omega 6, ed in particolare è ricca dell’acido linoleico e del gamma linolenico, due acidi grassi a 18 atomi di carbonio, appartenenti alla classe degli omega 6.

L’acido gamma linolenico ha un’azione antinfiammatoria e vasodilatatrice ed è il precursore delle prostaglandine, sostanze simil ormonali importantissime che regolano le funzioni metaboliche cellulari.

Oltre che nella spirulina, l’acido gamma linolenico si trova nei semi di colza, nei semi di soia, nelle noci, nei semi di lino e nei semi di canapa.

L’acido linoleico, invece, è coinvolto nella riduzione del colesterolo cattivo, LDL (Low density lipoprotein) e nell’aumento di quello buono, l’HDL (High Density Lipoprotein).

Il tipo di colesterolo varia, infatti, in base alle proteine (dette lipoproteine), distinte in proteine a bassa densità (LDL) e proteine ad alta densità (HDL), a cui si lega per poter circolare nel sangue.

Il colesterolo LDL è detto cattivo, in quanto tende ad accumularsi sulle pareti dei vasi sanguigni, aumentando il rischio di ictus e di infarti. Il colesterolo HDL, invece, è definito colesterolo buono in quanto, grazie alla sua maggiore dimensione, è in grado di “ripulire” le arterie, riducendo i rischi cardiovascolari.

Consumare spirulina, può aiutare quindi a regolare i livelli di colesterolo in maniera del tutto naturale.

L’acido linoleico, inoltre, è anche il precursore di un altro acido grasso essenziale, l’acido arachidonico, presente nei fosfolipidi delle membrane cellulari del corpo.

× Come possiamo aiutarti?